Home
R.C. AUTO
Abitazione
Infortuni
Globale Impresa
Home
R.C. AUTO
Abitazione
Infortuni
Globale Impresa
Globale Incendi
Contatti
consigli
Modulo di feedback
  
Assicurazioni: Consigli e Informazioni


PIANIFICARE LA SICUREZZA DEL FUTURO: LE TRE FASI DELLA PIANIFICAZIONE PREVIDENZIALE

Scegliere le soluzioni più adatte per proteggere se stessi e la propria famiglia utilizzando al meglio i propri risparmi può non essere difficile, e con l’aiuto di un consulente assicurativo il compito diventa sicuramente più agevole. Si tratta di partire dall’individuazione dei bisogni (attuali e futuri) della propria famiglia anche in rapporto ai diversi livelli di protezione garantiti dallo Stato, valutare le disponibilità e le priorità di impiego del risparmio, e solo alla fine arrivare ad identificare le soluzioni assicurative più indicate. Con una attenta pianificazione previdenziale, il traguardo di un futuro sereno sarà per voi più vicino.

DI COSA HA BISOGNO LA MIA FAMIGLIA?

La prima fase della pianificazione previdenziale è quella dell'esame delle esigenze e dei bisogni. Si tratta di valutare la propria situazione familiare (mono o pluri reddito, lavoro dipendente o autonomo, figli piccoli, figli ormai indipendenti, ecc.) e, in relazione a questa, valutare le esigenze e fissare gli obiettivi sia per la fase di accumulazione della ricchezza tipica dell'età lavorativa (sicurezza degli investimenti, garanzia degli studi per i figli, tutela dai rischi di invalidità, infortunio o morte), sia per la fase di pensionamento (necessità di integrazione della pensione pubblica e dell’eventuale fondo pensione aziendale, non autosufficienza in età avanzata, servizi di assistenza domiciliare). In questa fase, è utile un check-up previdenziale in grado di stimare sia la pensione futura, sia quanto possiamo attenderci dallo Stato in caso di invalidità o morte? HDI assicurazioni Agenzia di Arzignano (VI) è in grado di elaborarlo.

QUANTO POSSO INVESTIRE?

La seconda fase della pianificazione previdenziale consiste nella individuazione delle disponibilità. Dopo aver analizzato le esigenze familiari, è necessario valutare le proprie disponibilità economiche (risparmio accumulato e che si pensa di accumulare in futuro) in rapporto alla pianificazione di acquisti importanti (casa, auto, ecc.).

COME INVESTIRE?

La terza fase della pianificazione previdenziale riguarda la scelta delle soluzioni. Si tratta di individuare il giusto mix tra: investimenti finalizzati alla redditività (azioni, fondi comuni di investimento, Bot, ecc.), ma anche prodotti assicurativi dell’ultima generazione (per esempio unit e index linked) e investimenti finalizzati alla protezione (fondo pensione aperto, polizza di rendita vitalizia, assicurazione per gli studi dei figli, polizze malattia, invalidità, caso morte,).

Site Map